Artissima 2016 – Oval, Lingotto Fiere Torino – 4-5-6 novembre 2016

Artissima 2016
 
I PREMI
della ventitreesima edizione.
 
Oval, Lingotto Fiere Torino
3 novembre 2016|Presentazione alla stampa, preview, vernissage
4-5-6 novembre 2016 |Apertura al pubblico
Artissima 2016 rinnova il ventaglio di riconoscimenti assegnati in fiera che quest’anno arrivano a quota sette, uno in più degli anni precedenti. I premi nascono grazie alle collaborazioni con i generosi partner della manifestazione e ribadiscono l’impegno concreto di Artissima a supportare la ricerca creativa in un costante processo di valorizzazione dei talenti e delle molteplicità dei linguaggi del contemporaneo.
Artissima si riconferma fiera di scoperta e riscoperta anche grazie ai suoi premi che si rivolgono alle diverse sensibilità artistiche e ai diversi progetti che attraversano l’Oval: gallerie, artisti, ricerca storica, talenti emergenti, sperimentazione, fotografia, performance e da quest’anno anche il design.
Ognuna delle tre sezioni curate è accompagnata da un premio, supportato da un partner d’eccezione.
La sezione Present Future, coordinata da Luigi Fassi e dedicata ai talenti emergenti che quest’anno propone progetti di 20 artisti presentati da 18 gallerie straniere e 4 italiane, vede rinnovata la partnership con illycaffé iniziata nel 2001 con il Premio illy Present Future, assegnato all’artista considerato più interessante da una giuria internazionale. L’esposizione di quest’anno si terrà alCastello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea ed è dedicata ad Alina Chaiderov, vincitrice del Premio illy Present Future 2015 rappresentata dalla galleria Antoine Levi di Parigi Castello di Rivoli Museo di Arte Contemporanea.Grazie alla sensibilità di illycaffè, il Premio illy Present Future offre un contributo importante all’affermazione degli artisti emergenti e conferma il ruolo innovatore di un’istituzione artistica di reputazione internazionale.
La giuria del Premio illy Present Future è composta da Carolyn Christov-Bakargiev (Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea – GAM, Rivoli-Torino),Bart van der Heide (Stedelijk Museum, Amsterdam), Verena Hein, (Museum Villa Stuck, Munich), Nicoletta Fiorucci (Fiorucci Art Trust, London).
 
Back to the Future è la sezione dedicata alla riscoperta di grandi pionieri dell’arte contemporanea e per l’edizione 2016 si concentrerà su opere prodotte nel periodo compreso tra il 1970 e il 1989.
Una giuria internazionale assegna il Premio Sardi per l’Arte Back to the Futurealla galleria con il progetto più meritevole in termini di rilevanza storica e di presentazione dello stand. Nato dalla partnership con la Fondazione Sardi per l’Arte che lo sostiene dal 2014, il premio è del valore di 5.000 €. Nel 2015 è stato vinto dalle Gallerie Ellen De Bruijne, Amsterdam e Dan Gunn, Berlino che hanno presentato i lavori dell’artista Michael Smith (Chicago, 1951). La giuria del Premio Sardi per l’Arte Back to the Future per l’edizione 2016 è composta da Daniel Baumann (Kunsthalle Zurich), Christine Macel (Musée National d’Art Moderne – Centre Pompidou, Parigi, Biennale di Venezia 2017), Joanna Mytkowska (Museum of Modern Art, Warsavia).
Per4m, la sezione dedicata esclusivamente alla performance, per questa edizione si evolve per la prima volta in un progetto interamente curato dal collettivo olandeseIf I Can’t Dance I Don’t Want To Be A Part Of Your Revolution e sarà acccompagnata dal Prix K-Way Per4m, del valore di 10.000 €, è destinato al lavoro più significativo tra quelli presentati nella sezione. Il premio rappresenta un segnale dell’importanza per questa forma di sperimentazione, ed è reso possibile grazie all’attenzione del partner K-Way, che ha sposato il progetto sin dal suo avvio. Nel 2015 è stato vinto exaequo da Julien Bismuth, presentato dalla Galleria Emanuel Layr, Vienna, con l’opera Untitled (Lull), 2015, e Christian Falsnaes, presentato da PSM Gallery, Berlino, con l’opera Rise, 2014. Per l’edizione 2016 la giuria del Prix K-Way Per4m è composta da Franz Bernardelli (curatore indipendente), Ruth Estévez (REDCAT, Los Angeles), Silvia Fanti (Xing, Bologna),Filipa Ramos (Art Agenda, London).
Ai tre premi dedicati alle sezioni curate si aggiungono altri quattro riconoscimenti che saranno assegnati durante Artissima 2016.
Torna per la sua seconda edizione il Premio Reda, riconoscimento internazionale nato in collaborazione con Camera – Centro italiano per la Fotografia, a cui partecipano gli artisti che espongono ad Artissima con età massima di 35 anni. Il Premio Reda vuole sostenere la ricerca delle nuove generazioni di artisti che utilizzano il linguaggio fotografico e il vincitore avrà la possibilità di realizzare una pubblicazione monografica con un prestigioso editore del settore. La giuria del Premio Reda 2016 è composta da Tobia Bezzola (Museum Folkwang), Reinhard Braun (Camera Austria, Graz),  Francesco Zanot (Camera – Centro Italiano per la Fotografia, Torino), Giovanna Silva (Humboldt Books, Milano).
Il Premio Fondazione Ettore Fico del valore di 5.000 € è assegnato ad un artista tra tutti quelli esposti ad Artissima in ogni sezione. Istituito nel 2009 dalla Fondazione Ettore Fico promuove il lavoro di artisti emergenti. La giuria del Premio Ettore Fico per l’edizione 2016 è composta da Letizia Ragaglia (Museion, Bolzano), Andrea Viliani (MADRE, Napoli), Andrea Busto (MEF – Museo Ettore Fico, Torino), Renato Alpegiani (collezionista).
Il Premio Owenscorp dedicato a New Entries del valore di 5.000 € è assegnato alla giovane galleria che, nell’omonima sezione, è ritenuta più meritevole per il lavoro di ricerca e riconoscimento di artisti emergenti e linguaggi sperimentali.  La giuria del Premio Owenscorp 2016 è composta da Emma Lavigne (Centre Pompidou–Metz e Biennale di Lione 2017), José Roca (FLORA ars+natura, Bogotà),Kitty Scott (Art Gallery of Ontario e Liverpool Biennial 2018) & Michèle Lamy.
Novità dell’edizione 2016 è il Mutina Project “This is not a Prize”, che si prefigge di andare oltre al puro rapporto tra premiato e premiante per creare una nuova relazione tra chi produce e chi sostiene l’arte. Il premio consisterà nel supporto da parte di Mutina ad un artista che, insieme alla sua galleria, verrà supportato nella produzione di un’opera. Questa iniziativa rientra nell’operazione di ingresso nel mondo dell’arte contemporanea che da quest’anno porta Mutina a misurarsi, oltre che con le eccellenze del mondo del design, anche con progetti che coinvolgano la sfera artistica che da sempre contraddistingue le scelte stilistiche del marchio.  La giuria del Mutina Project “This is not a Prize” sarà formata daMassimo Orsini (CEO Mutina), Patricia Urquiola (architetto e designer),Gianluigi Ricuperati (scrittore, Creative Director Domus Academy) e Marco De Vincenzo (designer).
————————————————-
CALENDARIO PREMIAZIONI
 
Venerdì 4 novembre
 
  •   14.30    Spazio illy café     Premio illy Present Future
 
  •  17.30    Meeting Point        Premio Fondazione Ettore Fico
                                               Premio Sardi per l’Arte Back to the Future
                                                 
                                               Premio Reda
Sabato 5 novembre 
  • 17.30    VIP Lounge            Mutina Project “This is not a Prize”
  • 20.30    iQOS Embassy        Premio Owenscorp

c/o Casa del Pingone in Torino città

 
Domenica 6 novembre
 
  • 15.00     Per4m stage          Prix K-Way Per4m
——————————————
ARTISSIMA 2016
Internazionale d’Arte Contemporanea
4-5-6 novembre 2016
OVAL – Lingotto Fiere
T +39 011 19744106 – F +39 011 19746106
Corso Vittorio Emanuele II, 12 – 10123 Torino
Facebook: Artissima Fair
Twitter: @ArtissimaFair
Instagram: ARTISSIMAFAIR
Pinterest: Artissima
Youtube: Artissima Fair
Artissima è un marchio di Regione PiemonteCittà Metropolitana di Torino eCittà di Torino; per incarico dei tre Enti, afferisce alla Fondazione Torino Musei. La ventitreesima edizione di Artissima viene realizzata attraverso il sostegno dei tre Enti proprietari del marchio, congiuntamente a Fondazione per l’Arte Moderna e Contemporanea CRTCompagnia di San Paolo e Camera di commercio di Torino. L’organizzazione di Artissima è curata da Artissima srl, società costituita nel 2008 per gestire i rapporti artistici e commerciali della fiera. L’immagine e il progetto grafico di Artissima sono a cura dello studio Tassinari/Vetta (Leonardo Sonnoli con Irene Bacchi).
Partners & friends:
Main partner: UniCredit
Partner: illycaffè, K-Way, Lancia, Lauretana, Leica, Mutina, Owenscorp, QC Termetorino, Reda, Fondazione Sardi per l’Arte, Torino Airport | Sagat
In-kind sponsor: ArteK, Calligaris, Cappellini, Carloangela, Carpet Edition, Cassina, FR Costruzioni, GL Events Italia – Lingotto Fiere, Guido Gobino, Halifax, Kartell, Lago, Nemo Lighting, Parco1923, Pedrali, Poltrona Frau, Vitra
Official carrier: Gondrand
Cultural partner: Alliance Française, Goethe-Institut Turin
Media partner: La Stampa, AD, Vogue Italia
Media coverage: Sky Arte HD
In-kind online partner: Artsy
 
 
Artissima 2016 – Oval, Lingotto Fiere Torino – 4-5-6 novembre 2016ultima modifica: 2016-10-20T09:59:54+02:00da modaefashion
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento