L’ACCADEMIA CARRARA. IL MUSEO RISCOPERTO un film di Davide Ferrario 9 – 10 dicembre 2015

anteprid7595925-3012-4b0d-8c6a-b5a46261a2b6ma stampa: martedì 1 dicembre 2015 ore 10.00
Milano. Arcobaleno Film Center. Viale Tunisia, 11Accademia Cararra, Nexo Digital e Rossofuoco invitano alla preview stampa del film L’ACCADEMIA CARRARA. IL MUSEO RISCOPERTO di Davide Ferrario. Un’occasione per vedere in anteprima mondiale il film che ripercorre i complessi lavori di ordinamento e riallestimento delle collezioni di Accademia Carrara che hanno portato alla riapertura (aprile 2015).
Testimonianze dirette e uniche fanno immergere e coinvolgono lo spettatore nella storia del museo e nelle esperienze personali raccontate da chi lo ha vissuto, come per esempio il custode che per più di quarant’anni ha abitato le sale di Accademia Carrara.
Per me, da sempre, fare cinema significa cercare. Non parto mai dalla dimostrazione di una tesi. Qui avevamo un luogo, dei capolavori e anche tutto il processo materiale di allestimento. Ho provato a seguire queste tre piste, portando a casa più riprese che potevo, per poi trovare un bandolo nel montaggio. Ma non mi sono limitato a seguire quello che accadeva: ho anche realizzato delle sequenze di vera e propria messa in scena. Penso che per parlare dei quadri non puoi limitarti a riprenderli e poi fare parlare qualche accademico che ne spiega la storia e l’importanza. Non è lì che sta la vita dell’opera d’arte.
Davide Ferrario
guarda il trailer del film: https://www.youtube.com/watch?v=jijDRwjXa8A
L’Accademia Carrara. Il museo riscoperto è prodotto Rossofuoco in associazione con Innowatio e con la collaborazione di Lab80 Film. La distribuzione italiana è a cura di Nexo Digital in collaborazione con il mediapartner MYmovies.it.

Accademia Carrara istituita a Bergamo, nel 1796, per volontà di Giacomo Carrara, come complesso unico di Scuola di Pittura e Pinacoteca, in cui confluì la sua straordinaria raccolta di dipinti. Nel corso di oltre duecento anni si è arricchita grazie a lasciti di grandi conoscitori come Guglielmo Lochis, Giovanni Morelli e Federico Zeri. Memoria e simbolo del collezionismo italiano, Accademia Carrara custodisce capolavori assoluti della storia dell’arte, testimonianze di cinque secoli con Donatello, Pisanello, Foppa, Mantegna, Giovanni Bellini, Botticelli, Bergognone, Raffaello, Tiziano, Baschenis, Fra Galgario, Tiepolo, Canaletto e Piccio. Tra le eccellenze, Accademia Carrara vanta tra i più importanti corpus al mondo di opere di Lorenzo Lotto e Giovan Battista Moroni.Davide Ferrario (1956 a Casalmaggiore), si laurea in letteratura americana all’Università di Milano. Vive a Torino. Inizia a lavorare nel campo del cinema negli anni ’70 come critico cinematografico e saggista, avviando una piccola società di distribuzione a cui si deve la circuitazione in Italia di Fassbinder, Wenders, Wajda. Il suo debutto alla regia è del 1989 con La fine della notte. Tra gli altri: Tutti giù per terra, Figli di Annibale, Guardami e i lavori realizzati con Marco Paolini. Ultimo in ordine di tempo La luna su Torino (2014). Non è solo regista ma guida al contempo la propria casa di produzione, Rossofuoco. È anche autore di romanzi: Dissolvenza al nero è stato tradotto in molte lingue e adattato per lo schermo da Oliver Parker. Nel settembre 2010 è uscito per Feltrinelli Sangue mio. È collaboratore del Corriere della Sera.

ACCADEMIA CARRARA
piazza Giacomo Carrara, 82, Bergamo
facebook. twitter. youtube. pinterest. linkedin. google+: Accademia Carrara
www.lacarrara.it

 

 

L’ACCADEMIA CARRARA. IL MUSEO RISCOPERTO un film di Davide Ferrario 9 – 10 dicembre 2015ultima modifica: 2015-12-01T00:07:08+01:00da modaefashion
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento