I POMERIGGI MUSICALI – Teatro Dal Verme

71ª STAGIONE SINFONICA ORCHESTRA I POMERIGGI MUSICALI
Direttore Artistico, M° Maurizio Salerno
Stagione 2015-2016

Giovedì 10 marzo, ore 21.00
Sabato 12 marzo, ore 17.00

Generale aperta al pubblico – Giovedì 10 marzo, ore 10.00
Teatro Dal Verme Via San Giovanni sul Muro 2 – Milano

 Direttore e violino: Stefano Montanari
Orchestra I Pomeriggi Musicali

Khayami, La città infelice, Raissa, commissione I Pomeriggi Musicali
Mozart, Concerto per violino e orchestra n. 3 in Sol maggiore, K 216
Beethoven, Sinfonia n. 7 in La maggiore, op. 92 

Dopo due grandi concerti, che hanno lasciato il palco del Teatro Dal Verme a alcuni fra i più famosi solisti del pianoforte, è ora il momento dell’esibizione di un altro grande direttore e solista, al violino questa volta: Stefano Montanari. Recentemente ospite dell’Orchestra I Pomeriggi Musicali, sia in stagione, sia nelle rassegne estive sia all’interno del circuito lirico di Opera Lombardia, Stefano Montanari questa volta si dedicherà al celeberrimo Concerto per violino e orchestra n. 3 in Sol maggiore di Wolfgang Amadeus Mozart. L’apertura spetta, come di consueto in questa stagione, al brano commissionato dai Pomeriggi Musicali questa volta a Mhedi Khayami, La città infelice, Raissa, cantata da Calvino fra le sue Città invisibili come un luogo infelice, ma che riesce a vivere anch’esso di piccoli sprazzi di gioia. Il finale sarà grandioso, con l’Orchestra tutta che eseguirà la Sinfonia n. 7 in La maggiore di Ludwig van Beethoven, opera fra le più apprezzate del musicista di Bonn che al suo debutto, nel 1813 nella Redoutensaal dell’Università di Vienna, venne tributata di esplosioni di giubilo che, nelle parole del segretario di Beethoven, Anton Schindler: “superarono tutto quello che si era vissuto fino a quel momento nella sala da concerto” e che siamo sicuri verranno replicate nella sala del Teatro Dal Verme.

I POMERIGGI MUSICALI – Teatro Dal Vermeultima modifica: 2016-03-08T23:44:25+00:00da modaefashion
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento